«

»

ott 20

Gli strumenti musicali primitivi tra tronchi d’albero, pelli di animali e sassi

Vi piacerebbe fare un salto indietro nel tempo per andare a scoprire come se la cavavano i primitivi con la musica? Sebbene tutti noi siamo abituati ad avere sotto gli occhi strumenti musicali ormai evoluti e sempre più all’avanguardia, è molto interessante – nonché decisamente utile per chi suona – curiosare nel passato per andare a scoprire com’erano gli strumenti musicali primitivi.

L’intuizione ci suggerisce che i nostri antenati facessero musica nel modo più semplice e basico possibile, utilizzando come percussioni gli oggetti che avevano immediatamente a disposizione, quindi primo fra tutti il proprio corpo o una parte di esso. Si servivano, tra le molte altre cose, anche di tronchi d’albero, vasi riempiti di sassi che diventavano dei sonagli, o ancora di pelli di animali tese a mò di tamburo.

strumenti-musicali-primitivi

E’ decisamente curioso immaginare come questi primitivi si dovessero ingegnare per dare vita ad una cosa che ancora adesso è una delle fonti principali di intrattenimento per l’umanità intera: la musica, in tutte le sue forme.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>